Si tratta dell’esperienza di lavoro nell’implementazione di funzionalità all’interno di applicazioni web realizzate in Java con il framework Spring MVC (Model che contiene il modello dei dati, View che visualizza i dati contenuti nel model, Controller che riceve i comandi dell’utente).

Del pattern (schema) architetturale MVC, durante il seminario vengono esposte la parte view, che è realizzata tramite JSP (JavaServer Pages), e la parte controller, che è realizzata tramite metodi controller basati su classi Spring.

Ne parlerà Onofrio Sperandeo.

JSP è una tecnologia di programmazione Web in Java per lo sviluppo della logica di presentazione (tipicamente secondo MVC) di applicazioni Web, fornendo contenuti dinamici in formato HTML o XML. Si basa su un insieme di speciali tag, all’interno di una pagina HTML, con cui possono essere invocate funzioni predefinite sotto forma di codice Java (JSTL = Java  Tag Library) e/o funzioni Javascript. In aggiunta, permette di creare librerie di nuovi tag che estendono l’insieme dei tag standard (JSP Custom Tag Library). Le librerie di tag JSP si possono considerare estensioni indipendenti dalla piattaforma delle funzionalità di un Web server.

Il file .jsp costruisce una pagina HTML e può avere una form (di inserimento o di modifica o di cancellazione), con pulsanti di conferma e di annullamento associati a rispettivi link. Nel nostro caso – come accade ordinariamente – produce una URL.

Se l’utente, su una pagina html, clicca su un link, la URL corrispondente viene inviata al dispatcher che trasmette dei parametri – ricavati da essa – al controller. Da essi questo calcola dati ulteriori e – in caso venga lanciata un’eccezione – a sua volta lancia un messaggio di errore; nel caso ordinario – e talvolta in caso di eccezione – il controller aggiunge come parametri al ModelMap alcuni dei dati; in ognuno dei casi chiama una JSP, che varia da caso a caso.

Abbiamo raccolto un ricco calendario di occasioni di formazione aperta a tutti ed a cui tutti possono concorrere, che ti invitiamo a consultare.