Relatore: Paolo Mascellani

Python è un linguaggio Open Source di programmazione ad alto livello che supporta diversi paradigmi di programmazione, come quello a oggetti. Supporta anche le classi e l’ereditarietà e si caratterizza per il binding dinamico. La memoria viene gestita automaticamente e non esistono specifici costruttori o distruttori; inoltre ha diversi costrutti per la gestione delle eccezioni.

Python è un linguaggio di script pseudo-compilato: ogni programma sorgente deve essere pseudo-compilato da un interprete. Questo è un normale programma che va installato sulla propria macchina, e si occuperà di interpretare il codice sorgente e, se sintatticamente corretto, di eseguirlo: il sorgente viene eseguito dall’interprete.

L’esser pseudo-interpretato rende Python un linguaggio portabile. Una volta scritto un sorgente, esso può essere interpretato ed eseguito sulla gran parte delle piattaforme attualmente utilizzate, siano esse di casa Apple (Mac) che PC (Microsoft Windows e GNU/Linux). Semplicemente, basta la presenza della versione corretta dell’interprete.

Abbiamo raccolto un ricco calendario di occasioni di formazione aperta a tutti ed a cui tutti possono concorrere, che ti invitiamo a consultare.