La cooperativa eLabor, membro del Distretto di Economia Solidale Alt(r)o Tirreno, socia di Banca Popolare Etica e di Retenergie, da sempre attiva nel campo dell’economia solidale e della finanza etica pisano, impegnata nella difficile impresa di offrire servizi di qualità a prezzi accessibili ed allo stesso tempo di offrire lavoro stabile e dignitoso ai suoi soci, ha da tempo avviato progetti di generazione di energia da fonti rinnovabili, di risparmio energetico, di consumo critico dell’acqua e di finanza etica, in un’ottica di sostenibilità sociale, ambientale ed economica.

Nel corso di quest’anno ha deciso di avviare un settore legato al commercio di telefoni usati e di altre piccole apparecchiature elettroniche che consentano una maggiore sostenibilità ambientale.

In particolare, abbiamo iniziato a sperimentare tra i nostri soci l’uso di lampadine a bassissimo consumo energetico realizzate con la tecnologia dei LED (diodi ad emissione luminosa), che consente un risparmio di circa il 90% rispetto alle lampadine tradizionali a filamento e di circa il 50% rispetto alle lampadine a basso consumo.

Essendo stato positivo l’esito di questo esperimento, abbiamo deciso di provare ad offrire ai GAS della zona pisana la possibilità di acquistare collettivamente lampadine di questo tipo, ottenendo così un significativo sconto rispetto ai prezzi che si trovano nei negozi specializzati.